L'Esorcista restaurato dopo 40 anni, in anteprima al FantaFestival 2013 di Roma

L’Esorcista di William Friedkin, il 19 giungo torna al cinema dopo 40 anni, in versione restaurata e digitalizzata con gli 11 minuti di scene spaventose, tagliate dal regista nel 1973, in anteprima gratuita a Roma, il 10 giungo inaugura la kermesse del FantaFestival 2013 alla Casa del Cinema di Villa Borghese.

Da 40 anni L’Esorcista (The Exorcist) di William Friedkin, turba anche gli animi più granitici, con effetti speciali, rantoli e atmosfere sinistre che portano sullo schermo il male oscuro e ignoto, con o senza quelle diabiliche discese dalle scale da contorsionisti e visioni subliminali, recuperate nella versione del 2000 con gli 11 minuti di scene tagliate nel 1973.

Versione che a quaranta anni esatti dalla prima proiezione, restaurata e digitalizzata, il 19 maggio 2013, per un solo giorno, torna di nuovo sullo schermo buio delle sale del circuito Nexo Digital, che potete cercare on line, in collaborazione con media partner Mymovies.it e Horror Channel, per chi non ha mai avuto questa gioia e spavento.

Una spaventosa visione che arriva in anteprima gratuita alla Casa del Cinema di Roma, per inaugurare la ricca kermesse della XXXIII edizione del Mostra Internazionale dei Film di Fantascienza e del Fantastico alla Casa del Cinema, tra Pipistrelli d'oro, rassegne di Spaghetti Horror e visioni in anteprima, come questo gradito ritorno, pronta a spaventare l'estate romana, dal 5 giugno al 21 settembre 2013.

Un'anteprima proiettata mercoledì 10 giungo 2013, nella sala buia della Casa del cinema di Villa Borghese, preceduta da una tavola rotonda sul tema dell’Esorcismo, condotta da 'esperti del settore' come l’esorcista Monsignor Gemma e lo scrittore Paolo Di Orazio, in compagnia di registi horror come Ruggero Deodato, Cosimo Alemà e Antonio Manetti, e la proiezione di una puntata speciale di Wonderland (Rai 4) dedicata al film, contenente un’intervista a William Friedkin e la rubrica “Il Dizionario del Fantastico” (inedita e tutta incentrata sul tema della possessione), tanto per rendere l'incontro ancora più intrigante, perso sul confine tra finzione e suggestione.

  • shares
  • Mail