Gita fuori porta: Riano Flaminio vi aspetta... a braccia aperte!

Questo fine settimana Riano Flaminio vi aspetta “A braccia aperte”: questo, infatti, il nome della festa, giunta ormai alla IX edizione, che oggi e domani allieterà il paese in provincia di Roma, durante la quale si svolgerà anche la sagra della pizza fritta, una specialità che richiama alla mente il napoletano, ma che è talmente appetitosa da essere celebrata con gusto anche più a nord.

In piazza degli Eroi in località La Rosta tutto avrà inizio nel tardo pomeriggio di oggi, con la sacrale apertura delle bancarelle, della grande pesca e dei gonfiabili per i bambini tutti da saltare. E proprio ai più piccoli sono dedicate le prime ore della kermesse: attività ludiche, angolo trucco e dello zucchero filato oltre a party “la valle di Lady” con i magnifici pony di Roberta Paradisi; segue esibizione di danza hip hop “Break the rules” della palestra Universo Extreme Evolution e la sera musica revival anni’70.

Per tutta la durata della festa resteranno aperti anche gli stand gastronomici che serviranno praticamente qualunque cosa fritta: oltre alla deliziosa pizza, anche patatine, sandwich e arrosticini. Il pasto, per il pranzo del giorni dopo, si arricchirà poi di un bel piatto di pasta, ma solo su prenotazione.

Il sabato, dicevamo, la festa prosegue con il mercatino e le prove di tiro con l’arco a cura del gruppo locale Arcieri di San Giorgio, nel pomeriggio anche lo spettacolo della palestra Chili e il concerto di solidarietà della scuola Spazio Musica guidata dal maestro Enzo Di Pietrantonio. Il serata balli di gruppo e country per tutti con i Go West, mentre gli appassionati di calcio potranno godersi tutti insieme la finale di Champions League. Ma anche durante la partita, l’animazione continua con il “Manouche Gipsy Jazz” della Butto Band e dopo cena ancora Mamayellow Rock Blues ed estrazione della riffa.

Non vi ho detto che la festa, che ha ottenuto il patrocinio del Comune di Riano, è organizzata dalla onlus Sergio Maiorano: un motivo in più per andarci, cosa c'è di meglio, infatti, che divertirsi facendo anche del bene?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail