Venerdì 24 maggio 2013 scioperano di nuovo le linee bus di Roma Tpl e Atac

Lo sciopero del trasporto pubblico, programmato per Venerdì 24 maggio 2013, partito dalle linee periferiche locali della Trotta Bus in Roma Tpl, si è esteso allo sciopero nazionale di 24 ore che mette a rischio anche bus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie gestite da Atac.

Il venerdì è un giorno dannato, capace di chiudere la settimana della Borsa con cataclismi finanziari, e quella sull'asfalto con code interminabili, per colpa dell'esodo di pendolari e vacanzieri del weekend.

Venerdì 24 maggio sarà di certo peggio, grazie alla folla di partecipanti dei comizi-evento, organizzati per chiudere la campagna elettorale degli aspiranti sindaci, alle prossime Elezioni Comunali del 24 e 25 maggio, pronti a spostarti con tutto tranne i mezzi di trasporto pubblico della capitale, in sciopero nazionale per 24 ore.

Tutto era partito con uno sciopero di 24 ore indetto dal sindacato Usb in Trotta Bus Service Spa, società che fa parte del consorzio Roma Tpl, che di fatto, dalle 8:30 alle 17 e poi dalle 20 a fine giornata, mette a rischio le sole linee periferiche bus 077, 218, 702, 720, 721, 764, 767 e 768.

Poi però nazionale di 24 ore, indetto dall'Unione sindacale di bae (Usb), dalle 8:30 alle 17 e poi dalle 20 a fine giornata (nel pieno rispetto dellel fasce di garanzia), ha provveduto ad estendere l'astensione dal servizio all'intera rete del trasporto gestita da Atac.

In parole povere, per venerdì conviene non contare troppo su bus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie urbane per Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo, mentre varchi delle Ztl diurne Centro Storico e Trastevere non saranno attivi, liberando l'accesso a mezzi privati.  

  • shares
  • Mail