Battelli sul Tevere, gite sospese. “Situazione inqualificabile”

Si informa la gentile clientela che il servizio è al momento sospeso. Per informazioni inviare una richiesta a info@battellidiroma.it”. Così recita l'home page di Battellidiroma.it, che aveva lanciato, dal 2003, una “delle più belle novità introdotte nel turismo a Roma negli ultimi anni”. L'avventura finisce qui?

A chiarire la situazione è stato, in questi giorni, uno dei membri del consiglio d'amministrazione della società, Mauro Pica Villa (figlio del compianto cantante Claudio) che ha spiegato senza mezzi termini:

“Non abbiamo ripreso la navigazione per rispetto dei turisti. Il degrado è sotto gli occhi di tutti e già l'anno scorso non siamo mai andati oltre Ponte Nenni, perchè la situazione era inqualificabile”.

Servirebbe insomma una riqualificazione del fiume che, come spiega lo stesso Villa, non avviene ormai dal 2008. In quell'anno era stata effettuata con i fondi della Protezione civile, ma forse solo perchè era stata indetta la calamità naturale. “Dopo di allora - spiega - nulla”.

La situazione, nel dettaglio, secondo lui è questa. Alberi pieni di sacchetti di plastica, i muraglioni come discariche. Per non parlare di immondizia sugli argini e lo stato dei pontili. E così, “non riprendiamo, anche se avevamo le cene serali già prenotate”, ha ammesso.

La risposta del sindaco uscente Alemanno è stata una presa di coscienza della situazione. “E' molto pericoloso – ha detto – anche per chi fa canottaggio e attraversa il fiume”. La proposta concreta? Istituire un'agenzia unica per il fiume, governata da Comune e Regione. E così lo stato del fiume è in attesa delle decisioni della politica.

Che speriamo si sbrighi per restituire dignità al cuore liquido della nostra città.

Via | Libero

  • shares
  • Mail