Alemanno come Rutelli: "Un sottopasso a Castel Sant'Angelo"

Uno dei vecchi sogni di Rutelli sindaco, il sottopasso di Castel Sant'Angelo da realizzare tra i muraglioni ed il letto del Tevere, potrebbe (ma il condizionale è più che un obbligo) diventare realtà sotto l'amministrazione Alemanno.

"Ho un sogno- ha detto oggi il sindaco durante una visita ai giardini della "Mole"- vorrei che il problema del traffico in questa zona venga ripreso. L'attuale sottopassino è insufficiente. Dobbiamo tirar fuori dagli archivi gli antichi progetti che prevedevano la costruzione di un passaggio per liberare dal traffico l'area che gira intorno Castel Sant'Angelo". La zona a cui fa riferimento dal sindaco, viaTriboniano e piazza Adriana per la precisione, come noto è stata investita da un mole di traffico molto pesante, soprattutto il pomeriggio, dopo la sacrosanta pedonalizzazione del tratto del Lungo Tevere davanti a Ponte Sant'Angelo e all'entrata del castello (a sua volta ex fonte di code lunghissime).

Non mi ricordo quali furono le reazioni esatte dell'allora centro-destra romano, eravamo nel 1997-98, alla proposta dell'ex sindaco. Di sicuro non entusiaste. Ad ogni modo ora Alemanno vuole riprovarci. "Ho dato mandato all'assessorato all'Urbanistica e alla Mobilità di studiarne la fattibilità. Speriamo nei prossimi mesi di avere un'indicazione" sono state le sue parole. Intanto la Giunta Alemanno ha messo mano almeno ai giardini: intorno alla Mole Adriana c'è una nuova cancellata di 600 metri, sono stati potati circa 160 lecci, rimossi 80 quintali di rifiuti e ripristinata parte dell'illuminazione che non funzionava.

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: