Falli stilizzati: mostra sull'Amore Domestico

bielli Falli stilizzati. Questa installazione di Paolo Bielli in via Efeso 2a, sede del Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli, è l'attrazione principale dell'“Amore domestico”, mostra che per Bielli ha due volti: quello di un erotismo che smitizza la sessualità attraverso l’ironia, e un aspetto più pericoloso, violento, perturbante, rappresentato dal coltello. Chi volesse ammirare di persona, attenda il 5 aprile quando, alle 16,30 sarà inaugurata tanto la mostra quanto il romanzo "Alla fine di questo libro la mia vita si autodistruggerà" di Insy Loan (Rizzoli) alle ore 18.30.

“Assumendo forme semplificate e tondeggianti – scrive Francesco Paolo Del Re, curatore della mostra -, gli organi genitali maschili diventano sagome familiari, quasi elementi di decorazione, smussando il potere sessuale dell’erezione in una dimensione ironica, giocosa. Chiude una galleria di opere pittoriche che sembrano una sorta di autobiografia di lame: "filo conduttore è il coltello, metafora di amore tagliente, dolce e acuminato, dapprima conficcato nelle figure umane, come sublimazione di amore omicida, per poi essere usato come elemento grafico, sovrapponendosi a tappezzerie e carte da parati, divenendo infine parte integrante della materia pittorica e lasciandosi ricoprire". Ingresso libero, fino al 26 aprile.

  • shares
  • Mail