La settimana dei Municipi. Elezioni, minisindaci alla carica. I candidati ufficiali

Sono finalmente state depositate le liste dei candidati (mini) sindaci ai 15 Municipi di Roma: le liste in totale sono state 368, con relativo corredo di polemiche all'ultimo minuto interne ai partiti sui candidati da piazzare e piccoli colpi di scena.

Comunque sia andata, ecco a voi la definitiva situazione per le maggiori forze politiche in campo – centrodestra, centrosinistra e M5S, per problemi di “spazio” - che si sfideranno per l'amministrazione dei quartieri della Capitale.

Le liste dei candidati per i municipi di Roma più “affollate” sono state quelle del I e il VI, con 11 candidati presidente. La maggiore concentrazione di aspiranti minisindaco donna si registra al VII: 5 candidate in corsa su 10 candidati totali.

Tante le sorprese nei candidati ufficiali. Per il Municipio I (che accorpa il I e il XVII) ovvero centrostorico-Prati, c'è un candidato della Destra, che è nella coalizione che sostiene Alemanno, ovvero l'ex Pdl Sergio Marchi, mentre il Pd “candida”, come già stabilito, Sabrina Alfonsi. Per il M5S corre Tiziano Azzara.

Tanti i sindaci “uscenti” che continueranno a correre per cercare la riconferma, come Sara De Angelis (II, Parioli), Cristiano Bonelli (già IV, ora III, Nomentano-San Lorenzo) che dovranno vedersela rispettivamente: De Angelis con Giuseppe Gerace (c-sinistra) e Raffaele Schettino (5 stelle); e Bonelli con Paolo Marchionne del centrosinistra più Massimo Moretti (5 stelle).

Il centrodestra candida nei Municipi tre appartenenti a Fratelli d'Italia: Gianni Ottaviano,
che sfiderà Emiliano Sciascia del c-sinistra e Danilo Barbuto (M5s) nel Municipio IV (Montesacro); Maurizio Politi al V contro Gianmarco Palmieri di c-sinistra e Eleonora Guadagno (M5S) (Tiburtino); e Fulvio Giuliano al VII (Centocelle) contro la minisindaco in carica Susi Fantino, di c-sinistra e Monica Lozzi dei 5 stelle.

Al VI (Torpignattara-Casilino) il centrosinistra punta su Marco Scipioni, mentre il centrodestra su Massimiliano Lorenzotti e i 5 Stelle Fabio Tranchina. Veloccia all'XI (Ostiense-Appia-Garbatella) per il centrosinistra sfida Francesco Smedile (c-destra) e Alessio Marini (5 Stelle).

Valentino Mancinelli al XIII se la batterà con il candidato di centro destra Daniele Gianninie Francesco Spera (M5s) mentre Daniele Torquati al XV (Portuense-Pisana-Massimina) se la vedrà con Gianni Giacomini, minisindaco uscente di centrodestra dell'ex XX e Teresa Maria Zotta (5 Stelle)

Per il XIV, ex XVII e XVIII, Trionfale-Primavalle-Aurelio, il centrodestra propone il minisindaco in carica Alfredo Milioni che sfida per il centrosinistra Valerio Barletta e Marco Terranova (M5S). Per quanto riguarda l'ex Municipio XIII, Ostia, oggi X, invece il centrosinistra propone Andrea Tassone mentre il centrodestra converge sul nome di Cristiano Rasi e M5S Paolo Ferrara.

Per l'Eur, ex Municipio XII, oggi IX, nel centrodestra c'è Paolo Pollak, mentre il centro sinistra aveva già scelto Andrea Santoro, con le primarie e il M5S Giuseppe Mannara'.

Nell'ex Municipio XI, oggi VIII (Torrespaccata), l'uscente di centrosinistra Andrea Catarci (Sel) se la vedrà con Andrea Baccarelli del centrodestra e Carlo Cafarotti (M5S) mentre nel XVI, attualmente XII (Monteverde) per il centrodestra c'è Antonio Aumenta (Pdl) e per il centrosinista Cristina Maltese e il grillino Daniele Diaco.

Via | Dire
Foto | Getty

  • shares
  • Mail