Ville e parchi di Roma - Visite guidate gratuite

Alla scoperta dei tesori di interesse storico-archeologico-culturale e naturalistico, custoditi da ville patrizie, parchi, antichi vivai e giardini segreti della capitale, con il Servizio Visite Guidate di Roma Capitale, gratuito per tutti.

Roma Parco Villa Borghese

Roma è piena di tesori sotto gli occhi di tutti, da scovare nel Lago del Giglio di Villa Pamphili, nei giardini segreti del parco dei Daini o nella valle dei Platani a Villa Borghese, nel Forte Bravetta al Parco dei Martiri, o le sorgenti d'acqua nel parco della Serenissima.

Tesori da esplorare anche grazie ai percorsi didattici organizzati da Roma Capitale, per gruppi di 6-max 25 partecipanti, che scuole, associazioni e singoli cittadini, possono prenotare (Tel-fax: 06-5817727) dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13, giovedì e venerdì anche dalle 14.30 alle 16.30.

Visite guidate gratuite che si estendono a:

Villa Pamphilj

3 percorsi nei 184 ettari del più grande Parco della città di Roma:

1. da Porta S.Pancrazio (Largo 3 giugno 1849) al Giardino del Teatro (sotto Villa Algardi) visitando lo Chalet svizzero, l'arco dei quattro venti, il villino Corsini e le scuderie, la legnara , la valle dei daini, l'acquedotto Traiano-Paolo, il giardino del teatro con la fontana di Venere, il Ninfeo dei Tritoni (o del Fauno), la Fontana del Putto e la Cappella funeraria Doria Pamphilj, il casino del bel respiro e il Giardino Segreto.

2. dall’ingresso su via Aurelia Antica 183 (Villa Vecchia) sino al Lago del Giglio, visitando la villa veccia con giardino, le serre ottocentesche con il giardino delle palme, il monumento ai caduti francesi, la fontana e il lago del giglio, la fontana della lumaca (o della Regina), la fontana della Palomba, il casale e giardino dei Cedrati, la fontana del Tevere, e una Pineta storica (Pinus pinea) che arriva sino alle sponde del Canale del Lago.

3. all’ingresso su via Aurelia Antica 327 (“villa di ponente”), sino al Casale di Giovio e ritorno, visitando il laghetto, la collezione botanica, il casale di Giovo

Per approfondimenti su percorsi e vegetazione consiglio di scaricare il dépliant in versione pdf da scaricare qui.

Roma Villa Pamphilj - percorsi

Parco dei Martiri di Forte Bravetta

Visita storico-botanica del Parco dei Martiri, e del Forte Bravetta perfettamente conservato, nei 10,6 ettari all’interno della riserva naturale “Valle dei Casali”, nel XVI Municipio, con ingresso da via Bravetta n.739, divenuti proprietà del Comune di Roma il 29 aprile 2009.

Entrando dal cancello su via di Bravetta a Nord del Forte, lungo una strada asfaltata il parco è costituito da boschetti misti di Tilia cordata, Celtis australis, Robinia pseudoacacia, Fraxinus ornus, Quercus pubescens e Laurus nobilis.

Il primo casale che si incontra lungo la strada asfaltata era la residenza del comandante del forte ed è circondato da piante di Prunus cerasifera, Prunus amygdalus, Nerium oleander, siepe di Laurus nobilis.

La strada asfaltata termina all’entrata del Forte a Est su un piazzale dove erano gli edifici della mensa, gli alloggiamenti della truppa e vari magazzini; dietro queste costruzioni è presente un boschetto di Celtis australis e Tilia cordata con un sesto d’impianto piuttosto fitto.

Un piccolo giardino con un edicola al centro e circondato da Laurus nobilis con Pittosporum tobira e Acacia dealbata è situato sul lato nord della mensa.

Il Forte è circondato per tutto il suo perimetro da un fossato molto grande e interamente ricoperto da vegetazione spontanea di Robinia pseudoacacia, Rhamnus alaternus, Phillyrea latifolia, Phillyrea angustifolia,Ficus carica, Laurus nobilis, Celtis australis, Spartium junceum.

Sul lato sud vi sono esemplari isolati di Tilia cordata e sul lato Est, delimitato da via di Bravetta è presente un filare perimetrale di Quercus pubescens,Tilia cordata e Fraxinus ornus. Un grande esemplare di Quercus suber è presente sul bordo del fossato lungo via Bravetta a testimonianza della vegetazione originaria del sito.

Per approfondimenti sui percorsi e la vegetazione consiglio di approfittare del dépliant in versione pdf da scaricare qui

Semenzaio di San Sisto


Visita botanica e storia del vivaio storico del Servizio Giardini, area attualmente sede dell’Assessorato all’Ambiente, della Direzione del Dipartimento Ambiente e della Direzione del Servizio Giardino. Anche in questo caso potete scaricare il dépliant di approfondimento in versione pdf direttamente qui.
 

Villa Celimontana


Visita botanica con cenni storici 
Dépliant di approfondimento in versione pdf direttamente qui

Villa Torlonia


Visita guidata con cenni storici
Dépliant di approfondimento in versione pdf direttamente qui
 

Villa Borghese


La visita al polmone verde di 80 ettari che alterna giardini formali a giardini all’inglese, porzioni di campagna e fontane, edifici di pregio, e monumenti si snoda lungo 3 percorsi:

1. Giardini segreti-Parco dei Daini- “Giardino boschereccio” (area sottostante Museo Borghese)
2. Giardino del Lago-Piazza di Siena-Valle dei Platani
3. Pincio-Galoppatoio-Giardino Fontana Rotonda
File di approfondimento in versione pdf direttamente qui

Parco della Serenissima


Un’area naturale con sorgenti d’acqua, zona umida e vegetazione spontanea che si trova nel V° Municipio, confinante con viale della Serenissima, via Verdinois e via Grotte di Gregna.

Via | Roma Capitale

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail