Sky over St.Petersburg - Un'interessante mostra fotografica alla libreria Mandeep sui ragazzi e le ragazze di strada della grande città russa

Un reportage intenso e drammatico, che racconta della difficile quotidianità di bambini e adolescenti che vivono abbandonati a loro stessi per le strade di San Pietroburgo. Della loro esistenza, segnata da violenza e precarietà, che si consuma tra prostituzione, accattonaggio e piccoli reati con cui i protagonisti si guadagnano da vivere.

Questo il contenuto di un'interessante mostra che si aprirà domani, venerdì 27 marzo alla Libreria fotografica Mandeep, ormai vero e proprio punto di riferimento per chi ama la fotografia. Chi non conosce Mandeep qui un precedente post su 06blog con qualche info. Qui invece il link del sito.

Due parole sulla mostra. L'esposizione fotografica è stata organizzata dalla Mandeep in collaborazione dell'agenzia Grazia Neri. L'autore della mostra è Wolfgang Müller, fotografo tedesco che espone per la prima volta a Roma il suo lavoro. Tra il 2000 e il 2001 Müller ha passato nove mesi a San Pietroburgo con l'intento di raccogliere una documentazione fotografica che si allontanasse dal cliché dei bambini di strada visti come inevitabilmente infelici e perduti. Il risultato è stato un reportage intenso dove ragazze e bambini di strada vengono raccontati attraverso la loro esistenza quotidiana, segnata da violenza e precarietà, tra prostituzione, accattonaggio e piccoli reati
.
L'uso di eroina, alcol, ma soprattutto di droghe "povere" come le colle e il lucido da scarpe (Karat è il nome di una marca per lucido da scarpe), presenza costante nelle loro storie, rappresenta spesso l'unico espediente per far fronte al vuoto affettivo e all'angoscia di un futuro senza prospettive.

  • shares
  • Mail