Andate a quel paese: sagre e folclore di primavera

san benedettoCampane a festa per l’ideale dell’ora et labora di San Benedetto. Nella Basilica di Sant’Andrea a Subiaco, si fa festa per tre giorni nel ricordo del patrono della città e dell'Europa. A guardare il pelo, la sua morte sarebbe avvenuta a Montecassino il 21 marzo del 547. Ma visto che vi fondò (intorno al 529) quella “Città sul monte” che oggi ospita il suo sepolcro insieme a quello di Santa Scolastica, tanto vale fare gli smemorati e ricordare solo la città dove Benedetto completò la sua Regola seguita da un esercito di circa 10 milioni di monaci e monache, una trentina di Papi, 260 cardinali, migliaia di vescovi e più di 360 santi.

Da Pomezia a Cassino, non solo il Lazio si unisce nel ricordare il santo degli ingegneri che vede e provvede su tutti. Ma se preferite rendere omaggio più ai sapori che alla fede, fino al 5 aprile c’è “Norba al Cioccolato”, evento all'insegna della storia, dell'archeologia e della gastronomia dolciaria. Come? Visitando gli scavi dell'antica Norba (Lt) e il Museo del Cioccolato, con la sua famosa fonte del cioccolato.

Se amate la natura andate a Velletri oggi e domani per la XV edizione della Festa delle Camelie presso il Giardini Marconi e centro storico. Visite guidate ai più bei giardini di camelie del territorio, mostre, articoli da giardinaggio, libri, spazio bimbi. Con ingresso gratuito.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: