Tutti al REFF per remixare il diritto d'autore


Il 20 e il 21 marzo saranno i due giorni in cui la RomaEuropa Fake Factory, da non confondere con l'originale - si fa per dire - Roma Europa Web Factory (sfottuta dall'altra fin dal nome, e dotata di ben altre ambizioni e sponsorizzazioni), proporrà al pubblico di Roma le sue idee in merito a cose come: rielaborazione del concetto di diritto d'autore; mixare la musica e la realtà; organizzare una (o due) feste. E si dà il caso che queste idee siano talmente tante e sostanziose che è stato necessario un vero e proprio piccolo festival parallelo, geniale remix di un mix, per esprimerle al meglio: il REFF.

C'è da aggiungere che Roma Europa Web Factory - che pure si occupa, come la Fake, di proporre opere d'ingegno di nuovi talenti che siano passate attraverso l'arte del collage, del riappropriamento debito o no di contenuti - avrà pure la sponsorship di Telecom Italia, ma il suo gemello Web Fake, fra le altre, può vantare quella del nostro Artsblog.

Il programma della manifestazione è nutritissimo e comprende tre momenti principali. Una "REFFerence (presso il Senato della Repubblica, in via Santa Chiara), conferenza-dibattito di presentazione alle 10 della mattina di venerdì 20 marzo, non senza l'intervento di Francesco Magnocavallo, fondatore di Blogo.it. Sabato 21, un aperitivo musicale REFFternoon alla Libreria Flexi in via Clementina, alle 18, con presentazione del libro di Luca Neri "La baia dei pirati". Un party REFFjected in via degli Argonauti, al Neo Club, con ingresso libero, dalle 23 in poi.

Per finire, i complimenti alla nostra Oriana di Artsblog che ha curato la sezione 100 quotes, gestita invece dalla Scuola Holden nella "versione ufficiale". Si tratta di una gara al miglior "dj letterario", a chi scriva il racconto più bello, partendo da un minimo di 10 citazioni, fino a un massimo di 100.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: