Auto blu e biglietti della Champions


Ottimo servizio delle solite "Iene" di Italia Uno, che funzionano anche questa volta da cani da caccia delle incongruenze e delle contraddizioni dell'attualità, spesso meglio di interi organi di informazione. Trasmesso nella prima serata di ieri, il servizio ha mostrato una troupe del programma (fotografo e cameraman) appostata di fronte all'ingresso della sede del Coni al Foro Italico, proprio mercoledì scorso, nelle ore precedenti alla partita Roma-Arsenal.

Dai primi minuti di metraggio, uno spiegamento curioso di forze si nota subito. Nel corso del servizio, si contano ben 40 auto-blu di varia provenienza e ufficio, fermarsi davanti all'ingresso del palazzo per ritirare biglietti omaggio per il grande match di Champions League. Una complice della troupe si finge una giornalista interessata a sapere qualcosa in più della composizione della tribuna d'onore. Qualche autista è del tutto omertoso; qualche altro lascia intendere che si debba trattare di qualche pezzo grosso generico; qualche altro ancora cita il grado del suo capo (naturalmente, si va dai parlamentari ai sottosegretari ai ministri). Qualcuno, infine, riesce a sputare il rospo del tutto, e a fare nome e cognome del malcapitato committente di quella scorribanda a luci blu: vengono fatti i nomi di Piero Marrazzo (Presidente della Regione Lazio) e del sottosegretario al Lavoro Pasquale Viespoli.

Le Iene in studio si sono dette: "a disposizione nel caso il ministro Brunetta volesse intervenire contro questi sprechi operati dei suoi colleghi".

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: