25 aprile 2013 a Roma, festeggiando liberazione e resistenze low cost!

Il 25 aprile 2013, Roma festeggia il 68esimo anniversario della Liberazione dai nazifascisti, e rinnova resistenze low cost, da Porta San Paolo al verde dell'agriturismo, esplorando, ricordando, pedalando, mangiando e condividendo.

Liberarsi e resistere è sempre stato difficile, ma giovedì 25 aprile 2013 potrebbe essere un buon giorno per iniziare, con iniziative low cost, a prova di crisi economica e di ideali, esplorando, ricordando, pedalando, mangiando e condividendo.

Oltre ai cortei e le iniziative che avranno influenza anche sulla mobilità, ad organizzare un Tour della Resistenza Romana a Porta San Paolo, estesa alla storia delle mura, della porta e della Piramide Cestia, è anche Zètema Progetto Cultura con Eataly, con partenza alle ore 11 e alle 15 davanti alla porta principale di Eataly Roma. Ogni visita della durata di circa 90 minuti l’una, per un massimo di 30 partecipanti ad ogni visita, costa 5 euro a persona, prenotando al 060608 o sul sito di Eataly.

Alle 18 il Centro Congressi di Eataly, ospita anche un incontro ad entrata libera dedicatoaalla resistenza romana dell’8 settembre 1943, dalle Leggi razziste alla Shoah, dall’antifascismo alla Costituzione.

Porta san Paolo 1943

Questa foto scattata il 10 settembre 1943, riprende i soldati granatieri italiani del generale Gioacchino Solinas che cercano di contrastare i nazisti presso porta San Paolo.

Da Porta San Paolo, partono e arrivano anche due della pedalate della Liberazione già segnalate. L’iniziativa Nazionale FIAB Resistere, pedalare, resistere, parte alla 10:00 sotto la piramide, per una pedalata di 25 km, nei luoghi più importanti della guerra di Liberazione della capitale, dal ponte di ferro a Regina Coeli, Via Rasella, visiteremo il museo di via Tasso, e poi le Fosse Ardeatine. (Guida: Marco Gemignani, Tel. 347-7059171 - e-mail: lorbrulgrud@gmail.com).

Alle 10:00 parte anche da Piazza Persiani-Nuccitelli (Via Mariano da Sarno) al Pigneto, la Pedalata Partigiana promossa da Uisp Comitato di Roma, che arriva a Porta San Paolo intorno alle 11:00 per far visita al Museo Storico della Liberazione (12:30), prima di ritornare al Pigneto (13:30) e alla Festa di Liberazione.

È Festa di Liberarione anche nel Parco degli Aquedotti (Via Lemonia), con mercato contadino, pranzo bio, dj set e volgia di coltivare libertà. Nel Cinema americano occupato (via Natale del Grande, 6) a Trastevere, con la Roma Antifascista.

Il 25 aprile festeggiato dai Quartieri Resistenti, nello spazio liberato di Valle Ri-Fiorita (via Torrevecchia 156, Largo Millesimo) e all'Autorecupero San Tommaso (via di San Tommaso D'Aquino 11a - Piazzale degli Eroi), spazia tra biliardino e finale di volley, percussioni africane e esplosioni plastiche, ciclofficina all'aperto e "Il borghetto dell'Inferno" di Avio Clementi, le "Lettere partigiane" per i grandi e "Le favole al telefono" di Rodari per i piccoli, prima, durante e dopo l'aperitivo Godereccio&Resistente.

I festeggiamenti dello Spazio daSud propone una Resistenza imPERTINIente, con musica, reading, mercatino di libri, performance artistiche, giocoleria, area bimbi, e mega pranzo con prodotti tipici per festeggiare anche il quarto compleanno dello Spazio daSud, e menù che contempla Pollo Democratico e Parmigiana partigiana, Caponata liberata, Amari e Monti / Cicchitti rum e Pera.

Per il 25 aprile il Circolo degli Artisti apre invece il giardino a sfide e grigliata low cost al ingresso libero, da mezzogiorno a tarda notte, tra tornei di ping pong e biliardino, tiri a canestro e pallavolo, tappeto elastico e giochi gonfiabili per i piccoli, crew romane che si sfideranno a colpi di “Dj battle”, mangiando grigliate e panini, piatti vegetariani e dolci artigianali, frutta e gelato.

La giornata libera dissetata da Un Mare di Birra - United Indipubus Roma, porta 12 pub e l'agssaggio di 50 tipi di birra nell’Agriturismo 4.5 di via Ardeatina 1696, dalle 11 a mezzanotte a prezzi popolari.

Foto 1 | Getty
Foto 2 | Wikipedia

  • shares
  • Mail