Contro il crac della banca asta "Merda di fallita Lehman"

merda artistaChi come me si è trovato ieri a passare intorno alle 13 per piazza Verdi, ha assistito a una manifestazione unica al mondo. L'ha messa in piedi la Codacons davanti la sede della Consob. Per prendere le parti di Vincenza Cavalluzzi. La settantaquattrenne romana che ha perso 14.000 euro nel crac finanziario Lehman Brothers. Come altri migliaia di risparmiatori. Solo che ieri al suo fianco c'erano Gianni Ippoliti e Vittorio Sgarbi, che ha certificato la "Merda di fallita Lehman": valore artistico? 15.000 euro.

E mentre la Casa d'Asta Antonina si assicurava la vendita online del simbolo della disperata ribellione dei piccoli risparmiatori depredati dalle banche, Carlo Rienzi della Codacons consegnava al Presidente della Consob, Lamberto Cardia, un clamoroso esposto contro il tentativo delle banche di truffare per la seconda volta i risparmiatori.

“Le banche sapevano benissimo, come minimo dal primo trimestre del 2008, l'elevato rischio dei titoli emessi da Lehman Brothers – spiega Rienzi - ed avrebbero dovuto informare di tale aumento di rischio sia i nuovi acquirenti di questi titoli sia chi li aveva già in portafoglio. Invitiamo tutte le vittime del disastroso fallimento Lehman a fare causa alla propria banca per ottenere il risarcimento del danno subito”La provocazione si rifà alla “Merda d'artista” realizzata da Piero Manzoni negli anni '60, battuta all'asta a oltre 120.000 euro.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: