Beppe Grillo a Roma, manifestazione del M5S oggi a Piazza Santi Apostoli alle 15

E' stata rinviata ad oggi alle ore 15 la manifestazione di protesta del M5S dopo l'elezione bis di Giorgio Napolitano come Presidente della Repubblica. Beppe Grillo dovrebbe tenere un comizio a Piazza Santi Apostoli.


Dopo il forfait di ieri sera, legato non si sa bene se a strategie politiche o a ritardi nello spostamento dal Friuli, è stata annunciata per oggi pomeriggio alle ore 15 la manifestazione di protesta del Movimento 5 Stelle a Roma. L'appuntamento è a Piazza Santi Apostoli per "per dire no a questa pagina nera della democrazia" e "per dire si a una politica dei e per i cittadini" come ha spiegato Vito Crimi, capogruppo al Senato del M5S.

Il grande atteso di ieri sera, e cioè Beppe Grillo, dovrebbe essere presente all'evento in programma nel pomeriggio di una domenica non qualunque per la Capitale, vista la concomitanza con il Natale di Roma e con una serie di iniziative promosse nel centro storico in questa occasione.

Ieri, mentre era in corso la sesta votazione per l'elezione del Presidente della Repubblica, Grillo aveva lanciato sul suo blog e sui social network l'hashtag #TuttiaRoma annunciando "una mobilitazione popolare". Il comico e leader del M5S aveva inoltre assicurato che avrebbe trascorso la serata davanti a Montecitorio auspicando che insieme a lui ci fossero milioni di cittadini.
Intorno alle ore 20, però, con le strade che pian piano si andavano riempiendo di grillini (e non soltanto), Grillo ha comunicato che sarebbe giunto nella Capitale soltanto nella notte. Mossa strategica per evitare che la protesta potesse essere strumentalizzata ed intesa come una sorta di marcia su Roma, rischiando peraltro di istigare eventuali violenze di piazza, o semplice ritardo negli spostamenti (il comico fino a venerdì è stato impegnato in Friuli nella campagna elettorale per le regionali)?

Con tutta probabilità oggi a Piazza Santi Apostoli Grillo terrà un comizio (Enrico Mentana ha fatto sapere che La7 lo seguirà in diretta) e sarà interessante capire quali saranno le parole utilizzate, visto che ieri dopo la nuova elezione di Giorgio Napolitano il comico aveva parlato di "golpe" beccandosi la presa di distanza anche di Stefano Rodotà, candidato al Colle proprio del Movimento 5 Stelle.

  • shares
  • Mail