A Roma con lo stesso Presidente della Repubblica, Alemanno che propone abolizione IMU, aspettando Grillo

A Roma il Governo è lo stesso, il Presidente della Repubblica è ancora Napolitano, la campagna di Alemanno per le prossime Elezioni Comunali, contempla l'abolizione dell'IMU sulla prima casa, mentre Piazza Santi Apostoli aspetta Grillo.

Dagli ambienti romani poco arieggiati della politica non arriva nessuna novità. Ieri Giorgio Napolitano ha accettato il secondo mandato come Presidente della Repubblica, un evento eccezionale, che ha scatenato parecchie reazioni e grilli, nonostante Napolitano stesso avesse scongiurato questa eventualità, in termini eloquenti, lo scorso 14 aprile.

"Non mi convinceranno a restare. La mia rielezione non è una soluzione. Sarebbe al limite del ridicolo"

Oltre al Governo e il Presidente della Repubblica nuovi, che non abbiamo avuto, per esser certi di non cambiare niente, ieri è partita anche campagna del Pdl che appoggia la riconferma in Campidoglio di Alemanno come Sindaco di Roma alle prossime elezioni comunali.

Una giornata di mancati cambiamenti, che nei gazebo del Pdl ha iniziato la raccolta firme per 7 proposte di legge di iniziativa popolare, tra le quali si riconferma il cavallo di battaglia del Pdl, ovvero l'abolizione dell'Imu sulla prima casa, con la fratellanza Berlusconi-Alemanno.

Oggi, tra eventi istituzionali, sportivi e festeggiamenti per il 2766° Natale di Roma, a bloccare la capitale ci sono anche i Grillini insoddisfatti dal secondo mandatoto di Giorgio Napolitano, che si preparano alla manifestazione di protesta del M5S di oggi pomeriggio alle 15:00, e l'arrivo di Grillo in Piazza Santi Apostoli, che ieri per ragioni ancora sconosciute, ha disertato la mobilitazione popolare davanti a Montecitorio. Consiglio a tutti prudenza, attenzione alla mobilità e buon Natale!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail