Cortei: 6 piazze per sit-in e 3 zone dove sfilare

corteiSarà firmato martedì il nuovo "protocollo per la disciplina delle manifestazioni nella piazze". L'ha elaborato la prefettura di Roma. Piazza Bocca della Verità, piazzetta San Marco, piazza Santi Apostoli, piazza Barberini, Circo Massimo e piazza Farnese le sei piazze dove si potranno svolgere sit-in. Per i cortei tre percorsi: Tiburtino-San Lorenzo, piazza dei Cinquecento e via Tuscolana. Tutte le manifestazioni, fatta eccezione per lo sciopero generale confederale nazionale e regionale, e per lo sciopero generale delle categorie del 1 maggio, il 25 aprile e le manifestazioni politiche o sindacali nazionali, avranno a disposizione solo alcune strade.

Del resto Mario Falconi, presidente dell'Ordine dei medici della capitalem nel corso della presentazione di un protocollo di intesa firmato con il Campidoglio, aveva chiesto al primo cittadino di lavorare "contro i cortei che fanno male alla salute di Roma". "Sono d'accordo - aveva replicato il sindaco Alemanno - perché sono i cittadini romani a pagare l'eccesso di manifestazioni".

In concreto i sentieri della protesta. A) Il primo percorso parte da piazza della Repubblica o da piazzale dei Partigiani per far capolinea a piazza di porta San Giovanni. B) Il secondo percorso parte da piazza della Bocca della Verità e arriva a piazza Navona o in via di San Gregorio. C) Il terzo percorso nasce in piazzale dei Partigiani e giunge in via di San Gregorio. Ma poi tutte le strade porteranno a Roma se e solo se i numeri dei manifestanti saranno eccezionali: allora si penserà a soluzioni ad hoc. Vi sembra giusto che invece le automobili rimarranno libere di sfilare in ogni dove?

Via | iltempo.it

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: