"Cinemamme", ecco gli incentivi ai genitori dei bebè

Si chiama "Cinemamme" ed è ciò che suggerisce il nome: un progetto per agevolare le donne a frequentare le sale cinematografiche anche durante il periodo dell'allattamento. L'idea originale si ispira a esperimenti attivi già da anni in Gran Bretagna e in Norvegia, e partirà a Roma venerdi' 6 marzo grazie alla volontà dell'associazione "Città delle Mamme" e alla collaborazione del Municipio VI e del Nuovo cinema Aquila.

Fino al 24 aprile, ogni venerdì mattina le mamme in allattamento o i papà con il biberon potranno assistere insieme ai propri bambini (da 0 a 24 mesi) a proiezioni di film in prima visione pagando un biglietto di tre euro. Gli spettatori saranno accolti in un ambiente rilassato, con proiezione a volume un po' più basso del normale, la possibilità di introdurre in sala cibi per i piccoli, e un posto carrozzina sotto lo schermo. In più, uno spazio per il fasciatoio, con pannolini e salviette, e un servizio di scaldabiberon.

  • shares
  • Mail