Casinò in albergo per contrastare la crisi

Una frase di Renato Schifani ha trovato l'entusiastico appoggio degli albergatori romani. Il presidente del Senato si era espresso con favore sulla promozione del casinò nei territori, come la Capitale, che ne sono sprovvisti. Con particolare riguardo agli hotel a 5 stelle.

Giuseppe Roscioli, presidente dell'Apra Confcommercio, coglie al volo l'occasione: "A Roma siamo pronti, se ci danno l'ok partiamo anche domani. In città abbiamo 27 alberghi a 5 stelle, tutti con spazi e organizzazione adeguata per allestire all'interno una sala da gioco: certo, bisognerà mettere a punto i servizi accessori, rafforzare la sicurezza, ma sono tutte cose che noi già quotidianamente facciamo".

Un'occasione studiata soprattutto per contrastare il turismo romano dopo un 2008 in forte recessione. Roscioli azzarda (è il caso di dire) anche un suggerimento: "Potremmo puntare sulla tradizione, magari vestire i croupier da antichi romani e arredare le sale nello stesso stile: cose che a noi sembrano stupide e pacchiane, ma che all'estero sono molto apprezzate, hanno appeal".

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: