Nuvola di Fuksas: i lavori rispettano i tempi - L'apertura a fine 2010


Procedono nel pieno rispetto dei tempi previsti dal cronoprogramma di due anni fa i lavori al cantiere del nuovo Centro Congressi dell'Eur, più noto come Nuvola di Fuksas. L'edificio che tra qualche anno prenderà forma diventando uno dei gioielli dell'architettura contemporanea a Roma aprirà "a fine 2010, massimo primi mesi del 2011".

A confermare i tempi sono stati, questa mattina, il sindaco di Roma Gianni Alemanno e lo stesso Massimiliano Fuksas, in visita al cantiere. "Contiamo di rispettare i tempi per arrivare presto al termine" ha detto il sindaco mentre Fuksas ha ricordato che nonostante i lavori siano in corso da quasi un anno e sia visibile solo una grande buca "la parte più dura di un cantiere è quella che c'è sotto" Non mi riferisco - ha aggiunto l'architetto - solo ai parcheggi ma soprattutto alla sala espositiva per 9000 persone". I lavori per la struttura della Teca, garantisce Fuksas, inizieranno comunque a luglio.

Per ora ricorda ancora l'architetto sono stati scavati 500.000 metri cubi di terra e costrutoo paratie fino a 38 metri in profondità". 144 giorni sono stati i giorni lavorativi di cui 44 di pioggia per un totale di 100 effettivi. Personalmente non vedo l'ora che finisca quest'opera. E dello stesso avviso sembra anche il sindaco che dopo aver parlato del vicino progetto di Piano (ne parliamo nel prossimo post) ha fantasticato sul trinomio Nuvola-Eur-Formula uno: "Quando questa opera sarà terminata e le Formula 1 sfreccieranno su queste strade daremo una bellissima immagine di Roma in tutto il mondo e mostrando tutti i palazzi dell'architettura dell'Eur".

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: