Profondo Rosso torna al Cinema Adriano il 17 aprile, a € 4,00 con Dario Argento

Dopo tanto orrore, Profondo Rosso torna al cinema nella versione restaurata digitale, in esclusiva al multisala Adriano di Roma, per un solo giorno, il 17 aprile 2013, alle ore 21, al prezzo di € 4,00. In sala anche Dario Argento!.

Profondo Rosso torna al cinema restaurato

Un solo giorno, per tornare a spaventarsi con gli effetti speciali di Carlo Rambaldi, la colonna sonora dei Goblin, il brivido di un cult, Profondo Rosso signori, il capolavoro di Dario Argento, presente in sala con tutti gli appassionati che riusciranno ad accaparrarsi il biglietto.

Un ritorno alla Roma del 1975, anche se quella cinematografica fu girato tra Torino, Perugia e Roma, ad un Natale di tanti anni fa, cantilene e disegnini da brivido, ad un film che oggi spaventa mio fratello come negli anni '80, appassiona me ogni volta che lo vedo, seduce ragazzini abituati all'horror che non spaventa più nessuno, e fa perdonare a Dario Argento gli ultimi orrori portati in sala.

Un ritorno alle location romane:

- alla sperduta casa di campagna di Amanda Righetti in via Della Giustiniana 773,
- agli interni del Mausoleo di Santa Costanza in via Nomentana 349, che hanno ospitato la scena iniziale con le prove del gruppo jazz di Marc Daly (David Hammings),
- al Liceo Classico "Terenzio Mamiani" in Viale delle Milizie 30 che nel film è la scuola media "Leonardo da Vinci", dove Marc e Gianna (Daria Nicolodi) entrano di notte per cercare il disegno,
- nella casa di Carlo (Gabriele Lavia) che era in realtà quella dell'attrice Clara Calamai,
- ai teatri di posa De Paolis che accolsero le riprese interne del palazzo dove Marc vive, la sensitiva Helga muore, e l'assassino viene decapitato dall'ascensore, 'ispirato' a quello del palazzo romano in cui viveva lo sceneggiatore Bernardino Zapponi
- allo storico negozio Cherubini in via Tiburtina 364 per acquistare l'lp di canzoni infantili del killer,
- al Museo Nazionale delle arti e tradizioni popolari di Piazza Marconi 8/10 all'Eur, dove Marc strappa la pagina con la “villa del bambino urlante” nel libro di Amanda Righetti (Giuliana Calandra),
- a quello che sembra essere stato riconosciuto come il vecchio Mercato Trionfale.
- nella casa del custode Rodi (Furio Meniconi) e sua figlia Olga (Nicoletta Elmi) in via della Camilluccia
- in via della Navicella dove il camion della spazzatura trascina il corpo di Carlo
- on the road con la 500 bianca di Gianna, che passa anche in viale Carso, si ferma in via Francesco Rismondo.

Per tutte le altre location, consiglio di consultare Davinotti. Altre curiosità anche su Cineblog.

L'appuntamento con la versione restaurata di questo classico horror di tutti i tempi è per mercoledì 17 aprile, alle ore 21.00, al Multisala Adriano.

Profondo Rosso di Dario Argento al Cinema

Via | Facebook - Massimo Ferrero Cinemas

  • shares
  • Mail