A Maggio fine del restyling del Fungo dell'Eur

Il restauro è quasi finito: ancora tre mesi ed il fungo dell'Eur tornerà a nuova vita.

Questo il responso dato stamani dai vertici di Eur spa che, dopo una visita al cantiere, hanno fatto il punto della situazione sullo storico "monumento" romano. La riqualificazione del fungo, alla cui cima, come noto, c'è uno dei più noti ristoranti di Roma e si può ammirare la città dal mare a San Pietro, è durata un anno circa. I lavori hanno avuto come obiettivo una revisione generale strutturale e il risanamento delle opere in cemento armato delle facciate, ripitturate con una speciale vernice antismog.

Ma chi lo sa, in realtà, che cosa è il fungo? Questa curiosa costruzione romana, alta 51 metri e realizzata nel 1957 dagli architetti Colosimo, Martinelli e Varisco, è un serbatoio idrico usato sia per innaffiare i parchi del quartiere Eur sia per fornire l'acqua alle sue fontane. Come? Il fungo è alimentato da 44 pozzi artesiani e da una grande vasca sotterranea da 2.500 metri cubi d'acqua.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: