Stupri, ecco i dati diffusi dal Viminale

Il Viminale ha reso noti oggi i dati circa le violenze sulle donne. Gli autori degli stupri sono di nazionalità italiana nel 60,9 per cento casi. Il 7,8 per cento dei violentatori è invece rumeno, il 6,3 è marocchino. Il ministero dell'Interno ha precisato inoltre che le vittime sono, nella gran parte dei casi, di nazionalità italiana. I dati si riferiscono in generale all'intero territorio, ma ci sono cifre che riguardano nel dettaglio le singole zone: "Vicino Roma il dato cambia - ha spiegato il capo di gabinetto delle Pari opportunità, Simonetta Matone -. Rimane la prevalenza degli italiani, ma nei dintorni della Capitale la percentuale scende al 48%, mentre quella dei rumeni sale al 28". Da segnalare poi un picco di aggressioni, sempre a Roma, registrate nell'ordine del 13,4%, con 339 casi nel 2007 e 317 nel 2008.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: