Casilino 900, iniziata la bonifica del campo

Gli operatori della municipalizzata hanno effettuato la prima opera di pulitura dell'area di Casilino 900, uno dei più grandi campi nomadi della Capitale. La bonifica si propone di eliminare la moltitudine di rifiuti ingombranti presenti all'interno della zona, nella quale abitano circa 700 persone di varie etnie. La portavoce del campo, Najo Azdovic, spiega così i termini dell'iniziativa: "In questa operazione è impegnata, di fatto, l'intera comunità. Stiamo raccogliendo tutto il materiale che si è depositato tra le baracche e in quelle zone dove i mezzi pesanti dell' Ama non posso arrivare. L'opera di bonifica dovrebbe durare almeno dieci giorni." Il trasferimento dell'insediamento avverrà poi in una seconda fase, che dovrebbe partire fra non meno di sei mesi. Oltre alle operazioni di riqualifica, verranno anche creati gli allacci gli allacci per l'acqua potabile e l'elettricità.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: