Gatti di Roma - da Largo Argentina al video di Gianni Alemanno

L'aria di primavera, forse anche quella di elezioni comunali, a Roma ri-sveglia vecchi ardori e rinova impegni, come quelli 'video' di Gianni Alemanno in difesa dei gatti di Roma, nella colonia felina di Largo Argentina.

Gatti di Roma - Colonia felina di Largo Argentina

Si trascina da tempo il problema di abusivismo scatenato dalla “nursery” edificata per accudire i gatti trovatelli di Largo Argentina, e la polemica scaturita dalla minaccia di sfratto per i gattari, non i gatti venerati dalla Soprintendenza Beni culturali come quelli egizi, che continuano a vivere beatamente nel sito archeologico, come fanno da secoli, vegliando probabilmente su quello scranno mai trovato su cui era seduto Giulio Cesare in quelle Idi di marzo del 44 a. prima di perdere la vita, del quale a quanto pare è stato rinvenuto il muro cementizio sul quale era collocato e qualcuno da tempo lo colloca nell'area di Largo Argentina.


"I gatti in Soprintendenza sono venerati quasi come i monumenti antichi, ma sono gli abusi edilizi ai danni del patrimonio che danno fastidio".

La storia è vecchia, ma mai abbastanza sotto elezioni, quindi visto che le comunali 2013 si avvicinano e Gianni Alemanno auspica a rinnovare il suo mandato di Sindaco di Roma, ci tiene a rinnovare i suoi impegni per la città, con un video fresco fresco, che rinnova la difesa appassionata dei gatti già manifestata eloquentemente in precedenza.


"Mi dispiace per tutti i Sovrintendenti, ma io e il mio gatto certosino siamo dalla parte dei gatti di Roma. E guai chi li tocca".

  • shares
  • Mail