Facce d'autore quelle di Tenco, Bindi, Martini e Lauzi in mostra

facce autore
Il volto di Bruno Lauzi riempito di rughe ciniche, perché Bruno era solito parlar d’amore pensando alla morte. La faccia arrogante di Luigi Tenco. La smorfia dolorosa di Mia Martini, con la bocca spalancata quasi a gridarci in faccia la voglia di fuggire. L’espressione fragile di Umberto Bindi, sempre innamorato della persona sbagliata, ma comunque un grande poeta del dolore.

Lauzi, Tenco, Martini e Bindi i quattro esponenti della canzone d’autore a cui la pittrice Dibrigida dedica 24 ritratti esposti alla Biblioteca del Burcardo, su prenotazione (dal 17 al 24 febbraio, tel. 066819471). Anche se “Facce d’autore” sarà anche serie di performance e video-arte dal 28 febbraio presso l’Era Dea Studio.

  • shares
  • Mail