Casilina, uomo aggredito con due bottiglie incendiarie

Un 42 enne è stato aggredito e dato alle fiamme questa notte da ignoti sulla via Casilina, e soccorso prontamente da alcuni passanti. La vittima del folle gesto si chiama Antonio Landolfi, ed è un pregiudicato residente nel quartiere di Tor Bella Monaca; attualmente è ricoverato in prognosi riservata all'ospedale Vannini con ustioni di secondo e terzo grado su tutto il corpo. Landolfi era uscito di casa ieri mattina per recarsi nell'impresa di costruzioni in cui lavora, e avrebbe contattato la moglie intorno alle 16 per l'ultima volta. Poi più niente fino al ritrovamento nei pressi della ferrovia Roma Pantano. I carabinieri hanno trovato due bottiglie incendiarie nel luogo dell'aggressione; secondo una prima ipotesi, potrebbe trattarsi di un regolamento di conti. Non si esclude neanche un tentativo di suicidio.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: