Englaro, presidio dei Radicali contro il decreto del CdM

I Radicali Italiani e l'Associazione Luca Coscioni hanno organizzato un presidio contro l'approvazione del decreto sul caso di Eluana Englaro, la donna da 17 anni in stato vegetativo. La manifestazione è stata confermata nonostante la decisione del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, di non firmare il decreto. "Il problema resta aperto - ha detto Marco Cappato - perché se il governo seguirà la strada preannunciata, quella del voto di fiducia, sarà comunque sollevata la questione costituzionale relativa a un simile provvedimento, oltre evidentemente a quella di natura politica, e sarà nuovamente chiamato in causa il capo dello Stato".

Il presidio si spostarà domani alle 17:00 davanti a palazzo Chigi. Saranno presenti esponenti del Partito Socialista, Sinistra Democratica, Rifondazione per la Sinistra di Vendola, Verdi e Radicali.
Nel frattempo Mina Welby ha cominciato lo sciopero della fame.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: