10 cose migliorabili nel Festival del cinema di Roma


E' finito il festival del cinema, una manifestazione di cui Roma sentiva così tanto il bisogno che una rissa per strada destava più interesse dell'inizio dei film. Comunque, dicevamo, è finito...come sia finito nessuno lo sa, se non gli addetti ai lavori: chi ha vinto?, chi ha partecipato?, sono domande che restano a galleggiare nell'aria. Un festival di cinema per chi fa cinema...tanto vale allora organizzare un festival di corse dei cavalli. Tra i punti a sfavore mi si dice che non c'erano i biglietti...ma come, fai un festival e non ci sono i biglietti? A me non cambia nulla: odio andare al cinema anche una volta l'anno, figurati dieci film al giorno... Ma come ogni flop che succede nella capitale è giusto riproporlo, perseverare nell'errore fino alla sciagura (in perfetto stile e continuità ad esempio con la notte bianca: già dalla prima edizione vessata da piogge torrenziali, black out, poltergeist e quant'altro). Quindi puntuali l'anno prossimo per la seconda edizione del festival del cinema... Ma ci permettiamo di dare qualche piccolo consiglio:

Ecco le 10 consigli utili per la seconda edizione del festival del cinema di Roma:

- Non proiettare il primo tempo e secondo tempo del film in cinema diversi

- Lasciare qualche biglietto per chi il film non l'ha ancora visto

- Se proprio devono partecipare solo i "figli d'arte"... si scegliessero un "nome d'arte"..

- Gli accreditati dovrebbero poter usufruire delle auto blu ministeriali

- Mettere un tetto al prezzo che può raggiungere un cappuccino nelle vicinanze del festival (20 euro mi sembra sufficiente)

- Riequilibrare i livelli di "cellulosa" e "silicone" durante gli spettacoli

- Cambiare il nome in "festival di San Romolo"

- Cercare di accaparrarsi almeno 1 film che interessava anche a Venezia...

- Più "profondo rosso" e meno "tappeti rossi"!!

- Perchè me lo sentivo che vinceva un film sconosciuto di un regista straniero dal nome impronunciabile?

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: