L'attore Claudio Amendola fece a botte con Alemanno - Ma il sindaco smentisce

La notizia è di ieri sera ma ve la riportiamo lo stesso con un po' di ritardo perchè merita. Con un titolo alternativo potremmo riassumerla così: Er Monnezza ha fatto a botte col sindaco. Parliamo in particolare del simpatico e bravo attore Claudio Amendola e di Gianni Alemanno, attualmente primo cittadino della Capitale.

Tutto nasce quando Amendola racconta un episodio di gioventù. Erano gli anni 70 e i protagonisti della vicenda militavano uno, Amendola, tra le file delle sezioni comuniste di Roma Nord, l'altro, Alemanno, nell'Msi. "Quando eravamo ragazzi tra noi ci sono state scintille - racconta Amendola - Alla Balduina, con quelli del gruppo di Alemanno ci siamo menati tante volte. Ma nonostante il nostro passato, reputo Alemanno una persona seria, un politico onesto e un sindaco presente".

In serata la smentita elegante e simpatica del sindaco: "In merito alle dichiarazioni rilasciate da Claudio Amendola, il sindaco di Roma - si legge nella nota del suo ufficio stampa - nel ringraziarlo per gli apprezzamenti elogiativi espressi, precisa, come già avvenuto in altre occasioni, di non aver mai avuto modo in gioventù, non avendo militato nella sezione della Balduina, di incontrare l'attore, per il quale nutre grande stima e simpatia sia umana che professionale".

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: