Nuovo Macro di Roma, apertura prevista ad aprile 2010

Doveva aprire a fine 2008. Poi si era indicato il 2009 come anno buono. Oggi, infine, viene segnalata una data certa per la sua apertura definitiva: l'aprile 2010. Parliamo del Macro, il Museo per le Arti contemporanee di Roma disegnato dall'archiettata francese Odile Decq.

Il nuovo Macro nascerà dopo i lavori di ampliamento che, iniziati nel 2004, lo trasformeranno a breve in uno dei musei più grandi d'Italia per le arti contemporanee, in aperta e positiva competizione con il MAXXI (Museo delle arti del XXI secolo) che Zaha Hadid sta realizzando al Flaminio. La data del 2010 è stata indicata questo pomeriggio dll'assessore capitolino all'Urbanistica, Mario Corsini. "I lavori del primo lotto - ha detto in particolare - termineranno entro tre mesi. Il costo, inizialmente previsto di 12,5 milioni di euro, è salito a 17,5 milioni". Subito dopo sarà il turno delle rifiniture interne compreso il ristorante che la Decq vorrebbe di altissima qualità.

Tanti i problemi che hanno causato i ritardi dell'opera. Dal ritrovamento di muri medievali e giardini e mosaici antichi nell'area dei lavori, al fallimento della prima società che aveva vinto la gara per le rifiniture, fino alla "sparizione" del proprietario della seconda classificata, "probabilmente ai Caraibi" secondo l'assessore alla Cultura Croppi. Noti gli estremi del progetto di ampliamento: il nuovo Macro sarà caratterizzato dalla presenza di un tetto-giardino percorribile a più livelli ricoperto di cristallo, una fontana sul tetto con velo d'acqua a getto continuo e soprattutto nuovi interni con piani inclinati e rampe e percorsi in acciaio e vetro. Nota di colore: nella gara di velocità (o di lentezza) destinata a decretare quale tra i due musei di arte contemporanea aprirà prima, tra Macro e MAXXI sembra aver vinto il secondo. La grande opera di Zaha Hadid, infatti, dovrebbe essere inaugurata entro la metà del 2009. Segue un altra immagine del futuro Macro.


  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: