Gran Sasso, è di Roma l'escursionista deceduto

E' un romano di 51 anni la vittima per assideramento sulla Sella di Corno Grande, al Gran Sasso. Secondo la ricostruzione dei soccorritori, l'escursionista era rimasto bloccato insieme a un compagno in una zona rimasta senza neve a causa del forte vento; i due non hanno avuto potuto che scavare una buca nella quale ripararsi. Ieri notte sono stati in contatto telefonico con le autorità che però non sono riusciti a raggiungerli per via della fitta nebbia e del rischio valanghe. Le condizioni meteo estreme, nonostante l'ottimo equipaggiamento dei due, hanno sopraffatto gli alpinisti. L'altro escursionista, di Urbino, si è salvato in extremis. I due erano partiti da Campo Imperatore per raggiungere la vetta del Corno Grande (a quasi tremila metri di altezza) nella mattinata di domenica.

  • shares
  • Mail