I cibi e le cucine del mondo in una mostra fotografica alla libreria Mandeep - Un'indagine sulla disparità alimentare nel mondo


C'è una nuova interessante mostra fotografica da segnalare: quella di Peter Menzel e Faith D’Aluisio "Hungry Planet. What the world eats" in programma dal 23 Gennaio al 28 Febbraio 2009 negli spazi della libreria fotografica Mandeep di San Lorenzo.

La mostra alla Mandeep è un vero e proprio viaggio tra le cucine e le dispense di tutto il mondo. Sono state scattate fotografie nelle case di 30 famiglie “tipiche” di Paesi ed etnie differenti i cui membri si sono "messi in posa" davanti al cibo che verrà consumato nel corso di una settimana. Si tratta di un’indagine capillare e consapevole sul consumo alimentare e sulla disparità della sua distribuzione nel mondo, in un’epoca di grande cambiamento. Oltre all'esposizione "Hungry Planet. What the world eats" è un libro, autoprodotto dagli autori, dove accanto alle immagini si possono trovare interviste, ricette, statistiche ed informazioni dettagliate e curiose sulle diverse abitudini alimentari nel nostro pianeta

Le tematiche legate al cibo, al suo consumo, alla sua produzione e distribuzione globale sono molte e questo lavoro ha il pregio di far riflettere sulle incongruenze più lampanti. Le tavole occidentali imbandite di junk food stridono accostate a quelle più povere, dove il colore è dato dagli alimenti invece che dai mistificanti packaging ideati dagli esperti di marketing. Da vedere. Per Info: Mandeep, viale Scalo san Lorenzo 55, info@mandeep.it, www.mandeep.it. Telefono: 06 43419054. La mostra è a ingresso libero dal lunedì al sabato 11.00 13:30 / 15:00 21:00.

Per far capire le differenze culinarie, in termini quantitavivi oltre che qualitativi, ecco un esempio: una famiglia di quattro persone in Germania consuma una media di 400 euro a settimana in cibo, mentre sei persone in Chad si fanno bastare una spesa di cibo di meno di un euro. In Bhutan, nella stessa settimana, vengano consumati circa 125 gr. di carne o pesce secco (e non più di due volte al mese) e 30 Kg. di riso, contro i 5 Kg. di una famiglia cinese, accompagnati però da quasi 6 Kg. di carne e pesce fresco.

  • shares
  • Mail