Alemanno: a Roma nuove carceri - Progetto per ristrutturare la Città giudiziaria

Costruire nuove carceri "anche a Roma" attraverso "il progetto di revisione della cittadella giudiziaria di concerto con il Ministero della Giustizia". E questa l'idea del sindaco di Roma Gianni Alemanno contro il "il sovraffollamento" delle prigioni romane, Regina Coeli in primis.

"L'indulto è stata un'esperienza fallimentare - ha spiegato il primo cittadino di Roma - E le prigioni sono tornate più affollate di prima". Per uscire da questa situazione la via maestra, secondo il sindaco, è quella di costruire nuove strutture carcerarie. La competenza sarebbe dello Stato ma secondo Alemanno "Con il ministero della Giustizia stiamo ragionando sul progetto di revisione della cittadella giudiziaria".

Nell'attesa di verificare come un nuovo carcere possa coesistere nel cuore di Prati sorge spontanea una riflessione: basterà costruire nuovi contenitori con le sbarre alle finestre? O il problema del sovraffollamento, e quindi della criminalità, va affrontato a livello più generale con politiche di integrazione sociale e etnica visto che la maggior parte dei carcerati è di basso livello sociale e straniera (il 60% a Regina Coeli)?

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: