A civitavecchia inaugurato il Polo dell'idrogeno della regione Lazio

Buone notizie per chi è interessato alle fonti energetiche sostenibili e all'idrogeno come combustibile del futuro: a Civitavecchia è stato inaugurato il nuovo Polo dell'idrogeno della regione Lazio, una vera e propria cittadella dove si lavorerà sulla ricerca applicata su quello che per molti è considerato il vettore energetico del domani.

Il polo dell'idrogeno nasce per volontà di promuovere la ricerca, lo sviluppo e l’industrializzazione di sistemi e componenti della filiera dell’idrogeno, dall’estrazione a partire da fonti rinnovabili, fino al suo stoccaggio e all’impiego finale. A volerlo sono stati soprattutto il presidente della regione Lazio, Piero Marrazzo, e l'assessore all'Ambiente Filiberto Zaratti. Il Finanziamento previsto è 9 milioni di euro in tre anni.

Tra gli obiettivi principali del Polo ne abbiamo selezionato uno: trasferire conoscenze al mondo industriale. Quello che la regione vorrebbe è fare del Polo Idrogeno un Centro di eccellenza internazionale nel settore dei sistemi energetici basati sull'idrogeno prodotto da fonti rinnovabili. Tanto è vero che il centro fornirà anche combustibile per minibus a idrogeno usati nell'area ed in futuro anche nelle città. Il successo di questa iniziativa sta dunque proprio in questo: riuscire a trasferire conoscenze all'industria per capire se davvero la via dell'idrogeno, attraverso la ricerca italiana, sia finalmente in grado di uscire dai laboratori di ricerca ed arrivare nella vita quotidiana di tutti noi. Speriamo bene.

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: