Quelle strisce tratteggiate non s'avevano da fare

Piazza Fabio Sabatini, rotatoria

Guardate bene la foto qui sopra. Siamo nella periferia di Roma, per la precisione in Piazza Fabio Sabatini (Cinecittà Est) dove sorge una delle tante rotatorie fuorilegge della capitale.

Da quanto apprendo dall’ultimo numero di Quattroruote (Dicembre 2008, pag. 237) molti rondò presenti nella città eterna così come nel resto della penisola sono stati infatti progettati violando le norme funzionali e geometriche per la costruzione delle intersezioni stradali.

Mi spiego meglio: secondo la legge la circolazione nelle rotatorie deve essere organizzata sempre su una sola corsia e quindi deve svolgersi in accodamento. Il rondò della foto non è quindi a norma, perché è stato realizzato a tre corsie.

E non importa se la carreggiata è sufficientemente larga per contenerle tutte, la circolazione deve sempre avvenire su una sola corsia.

D’altra parte è ovvio che la brevità del tempo in cui dovrebbe rimanere la vettura nell’intersezione prima di uscirne rende i cambi di corsia piuttosto insidiosi e, in caso d’incidente, non solo potrebbe avere ancora più facilmente la meglio chi si è mantenuto in quella più a destra, ma potrebbe anche essere chiamato in causa per corresponsabilità l’ente che ha realizzato la rotatoria.

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: