Arrestati cinque ragazzi accusati di numerosi pestaggi e intimidazioni a sfondo razziale

I carabinieri hanno arrestato al Trullo cinque ragazzi, tra cui due minorenni, con l'accusa di rapina aggravata, lesioni, minacce con l'aggravante della discriminazione e dell'odio razziale. Facevano parte del gruppo responsabile di numerosi episodi di violenza a sfondo razziale altri quattro denunciati più un altro ragazzo sottoposto all'obbligo di firma.

La banda è accusata di essersi resa protagonista di numerose aggressioni e pestaggi a cittadini stranieri del Trullo, sfociati tutti in rapine. Per evitare di essere denunciati, inoltre, gli aggressori intimidivano le loro vittime esercitando una sorta di ricatto psicologico facendo leva sulla loro condizione precaria di permesso di soggiorno. In questo modo potevano reiterare i loro atti di prevaricazione e sopraffazione dando vita a episodi di intolleranza razziale.

Fonte Ansa

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: