Bullo 16 enne condannato a non uscire dalla sua cameretta

Arresti domiciliari contro il bullismo. Il sostituto procuratore dei minori di Roma, Massimo Floquet, ha deciso per il "confino domestico" nei confronti del capo di una banda divenuta il terrore di ragazzini e commercianti del centro di Cassino. La baby gang consumava senza pagare minacciando di mandare in frantumi le vetrine dei negozi. E ora il "leader" è stato chiuso a casa, sotto controllo dei genitori e dei servizi minorili. Ha sedici anni. Il giovanotto, D.D., era noto per diversi atti di estorsione: richieste di denaro, di vestiti, furti vari.Chi si rifiutava veniva pestato. Ritenuto "troppo spregiudicato", è stato dunque sottoposto alla misura restrittiva, un provvedimento raro in Italia.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: