28 febbraio 2013 Papa Benedetto XVI lascia il Ministero Petrino, Roma suona campane e tappezza muri


Preparatevi perché sono quasi le ore 17:00, e chi sta a portata d'orecchio della torre del Palazzo Senatorio, se ne accorgerà dai tre rintocchi prodotti dall'antica campana della patarina, scoccati per salutare la partenza di Papa Benedetto XVI, in volo dalla Città del Vaticano alla residenza di Castel Gandolfo, dove una vera folla lo sta già aspettando, anche perché questa rischia di essere l'untiima occasione pubblica di vederlo.

Alle ore 20:00, altri tre rintocchi della stessa campana sanciranno invece la fine 'ufficiale' del pontificato di Joseph Ratzinger . L'ultimo saluto di Roma Capitale, che con i suoi cartelloni ha tappezzato tutta la città già decorata da quelli elettorali, per l'anziano Papa pronto a smettere l'abito bianco, e ritirasi a vita privata. Cartelloni con la foto del Papa che recitano "Rimarrai sempre con noi" GRAZIE. Certo che resta con noi, va solo per qualche mese nella tenuta Vaticana di Castel Gandolfo, che ospita Papi da 400 anni, prima di far ritorno nella Città del Vaticano,probabilmente entro la fine di Aprile 2013, dovè continuarà il ritiro spirituale fino alla fine dei suoi giorni 'terreni', nel monastero ‘Mater Ecclesiae’ in ristrutturazione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail