Imbrattano la chiesa con svastiche: denunciati per apologia di fascismo

Denunciati per apologia di fascismo e danneggiamento due giovani romani - 26 anni lei, 22 lui - colti nella notte a imbrattare le mura della chiesa di Santa Gemma, a piazza di Monte Gennaro, con bombolette spray disegnando svastiche e croci celtiche.

Sono stati colti sul fatto dalla polizia intervenuta sul posto su segnalazione di un parrocchiano. Così i due non hanno potuto neanche completare l'opera alla quale stavano lavorando e sono stati portati in questura per accertamenti: è così risultato che i due erano già schedati poiché colpiti da Daspo, il divieto a partecipare a manifestazioni sportive perché coinvolti in atti di violenza. Inoltre a carico della ragazza risultano diversi altri precedenti.

Fonte Repubblica.it

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: