Caritas, quasi mezzo milione gli stranieri nel Lazio

I cittadini stranieri residenti nel Lazio alla fine del 2007 sono più di 480 mila, e di questi almeno 300 mila si trovano a Roma. Lo dice la XVIII edizione del Dossier Statistico Immigrazione della Caritas diocesana di Roma, Caritas Italiana e Fondazione Migrantes, presentato nella Capitale e nelle altre le regioni italiane. La città si conferma una meta attraente: 9 su 10 sono arrivati direttamente nell’area romana, senza passare per altre aree; la metà ha acquisito il permesso di soggiorno solo a seguito di un provvedimento di regolarizzazione e un buon sesto è ancora alle prese con le pratiche di rilascio o di rinnovo. Alta la percentuale di istruzione superiore e degli occupati (80%), una parte di essi (15%) è in nero. I settori privilegiati sono l’edilizia e il turismo, ma tra le mansioni utilia anche operai specializzati, impiegati, imprenditori, medici, interpreti.

Diffuse le esperienze imprenditoriali: sono 15490 i cittadini stranieri registrati alla Camera di Commercio come titolari di impresa, pari al 4 per cento sul totale delle imprese romane, soprattutto nel commercio al dettaglio, nell'edilizia e nei servizi alla persona.

  • shares
  • Mail