La Tana della Lupa: una Roma coi fiocchi

La Tana della Lupa: Atalanta - Roma: 2 - 3

Domenica alla vecchia maniera. Finalmente. La Roma "operaia" (?) espugna Bergamo sotto la neve. Partita d'altri tempi. So di essere esagerato quando dico che a tratti ho rivisto la ferocia della Roma capelliana della vittoria nel fango l'anno dello scudetto.

Andreazzoli si sta rivelando soprattutto per il suo carattere. Nonostante la presenza di alcuni giocatori eleganti e spreconi, che slittavano a vuoto (Lamela, Osvaldo), la squadra ha dimostrato grande caparbietà contro i giovani fabbri di Colantuono.

La Roma recupera e sorpassa due volte gli orobici. Meritando sul campo i tre punti. Senza fronzoli, e con un po' di fortuna. Che aiuta gli audaci. La neve cade su tutto il resto, sceicchi o bufale che siano. Voti e pagelle qui sotto.

La Tana della Lupa: Atalanta - Roma: 2 - 3
La Tana della Lupa: Atalanta - Roma: 2 - 3
La Tana della Lupa: Atalanta - Roma: 2 - 3
La Tana della Lupa: Atalanta - Roma: 2 - 3

La Tana della Lupa: Atalanta - Roma: 2 - 3
La Tana della Lupa: Atalanta - Roma: 2 - 3
La Tana della Lupa: Atalanta - Roma: 2 - 3

Stekelenburg 6,5 La voglia che ci mette ora è quella che abbiamo sempre voluto. Vuole dimostrare perché merita la maglia. E si butta ovunque. Bella parata su Lucchini. Esce alto e basso con coraggio.

Piris 6 Lavoro sporco, senza catene o termo scarpini. Si vede meno del solito. Ma c'è.

Burdisso 6 Sbaglia nell'azione del primo gol. Poi copre e si copre con mestiere.

Marquinhos 7 Riesce a prendere il tempo giusto anche sulla neve. Sto ragazzo ha potenziali devastanti. Quanta neve avrà mai visto alla usa età?

Torosidis 7,5 L'uomo partita. Mezze maniche, gagliardissimo. Si lascia spazzare via sul pareggio (sarebbe stato fallo). Non fa una piega, e si prende la sua rivincita con fortuna ma grande prontezza. I tifosi lo adorano.

Bradley 6 Sbaglia tantissimo, gli avrei messo un cappellino di lana. Ma poi sforna quel pallone per Torosidis, e salva la sua prova.

Pjanic 7.5 Miralem da applausi. Capisce che è la sua partita, perché mancano i capitani. E tocca a lui. Prende la squadra per mano e la dirige. Proponendosi, tirando, lanciando. E' lui il nostro motore. Punizione perfetta. Carattere e tecnica nel momento difficile. Esce sfiancato per Florenzi 6 Corre e si batte come sempre. Offre una palla curling per Lamela per chiudere i giochi. Sprecata.

Balzaretti 5,5 Male. Dopo l'infortunio non è la partita migliore per rientrare. Ma sbaglia delle cose assurde nel suo ruolo. Nemmeno un cross decente.

Lamela 5 L'Erik che non ci piace. Quello svogliato e infastidito da tutto. Sembra che la neve lo paralizzi. Da un suo errore parte l'azione del 2 pari. Nel finale fallisce il 4 a 2, praticamente nella stessa maniera con cui Del Piero ci ha fatto perdere un Europeo.

Marquinho 7 Gran rapporto con Andreazzoli. Lo ripaga nel migliore dei modi. Segna un gran gol, rubando il pallone. Fa il trequartista. Esce per Perrotta 7 Non fa rimpiangere il cambio. Umile e pronto. Il nostro San Simone. Produce anche l'espulsione con precisa strategia (e da regolamento sarebbe stato anche rigore). Fenomeno.

Osvaldo 5 Non pervenuto. Un infortunio nel riscaldamento pre-partita lo disarma. Ma allora perché alzare gli occhi al cielo per un cambio tattico a 10 minuti dalla fine per Tachtsidis s.v. fa il suo.

Andreazzoli 7 Prezioso per la flebo di grinta e semplicità che inietta alla squadra. Magari Lamela e Osvaldo potevano essere tolti prima, soprattutto Erik.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail