Privilegi della casta al Festival del cinema di Roma?

Auditorium RomaUmberto Croppi è l'assessore alle politiche culturali e alla comunicazione del Comune di Roma. Visto il suo ruolo chiave all'interno dell'amministrazione comunale forse lo ricorderete per aver comunicato l'abolizione del Festival della Fotografia, della Notte Bianca romana e per le limitazioni economiche delle estati romane.

L'assessore Croppi, si espose in passato anche a proposito del Festival del Cinema di Roma, in relazione alla sede dell'Auditorium che a suo dire, a discapito degli entusiasmanti risultati, non era la location più appropriata per la manifestazione. Stupisce quindi che il Corriere riporti un episodio, in cui proprio Umberto Croppi sembra fosse presente non solo all'Auditorium (più che legittima presenza visto che si tratta dell'assessore alla cultura), ma fosse anche in numerosa compagnia e, facendo pesare il suo ruolo politico, cercasse di imbucare gente alle proiezioni.

Un comportamento che qualora fosse vero, sarebbe grave in assoluto, ma ancora di più perchè imposto da quella casta di cui si tanto si parla, ma che continua a sguazzare nei suoi privilegi e ad imporli con arroganza.

E voi che ne pensate?

foto | philosofia

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: