Protesta-spogliarello alla Sapienza contro la Gelmini

Monotonia addio. Basta cori e frasi fatte contro la Gelmini. Stop a ai soliti ritornelli da corteo. E così stamani alla Sapienza ha trionfato la fantasia. Nell'ambito della manifestazione contro la riforma promossa dal ministro dell'Istruzione e contro i tagli che il Governo prospetta per gli atenei gli studenti sono scesi nuovamente in piazza per una nuova settimana calda sul fronte della protesta. Ad attirare l'attenzione di cronisti e fotografi, però, stamattina, sono stati un gruppo di ragazzi rimasti nudi (underwear only) per far sentire in questo modo il proprio dissenso contro chi "spoglia la ricerca": "La ricerca viene spogliata e ci spogliano dei nostri diritti? Noi rimaniamo in mutande", hanno spiegato i manifestanti. Protagonisti della protesta-spogliarello una trentina di studenti e studentesse della facoltà di Psicologia dell'Università di Roma "La Sapienza" a cui va certamente un premio per l'originalità.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: