Presentato in Campidoglio il logo della finale di Roma della Champions. Alemanno: Ospitare finale è onore e impegno


E' stato presentato oggi nella sala Giulio Cesare in Campidoglio il logo della finale della Champions League, che si disputerà il prossimo 27 maggio allo stadio Olimpico. La "Coppa dalle grandi orecchie" torna ad essere messa in palio in una finale romana dopo l'edizione del 1996, vinta dalla Juve ai rigori contro l'Ajax e dopo quel disgraziat0 (scusate) 30 maggio del '84.

Il logo è un omaggio alla romanità classica: sullo sfondo tendente al rosso porpora emerge l'immagine del Colosseo, in primo piano la riproduzione della coppa con inciso in numeri romani (MMIX) l'anno 2009 e a fare da piedistallo una corona d'alloro a simbolizzare il trionfo; in stile vecchio impero anche la scritta che campeggia sopra la coppa: "Hail the Champions", saluto ai campioni.

Alla presentazione erano presente le più alte cariche dello sport italiano, Giancarlo Abete per la Figc, Bruno Conti nelle vesti di ambasciatore per la finale, oltre naturalmente al sindaco Gianni Alemanno, che ha fatto gli onori di casa: "Ospitare la finale per noi è un onore e un impegno, mostreremo il volto migliore della città. Faremo il possibile affinché non ci siano problemi di sicurezza ma servirà una grande responsabilità per far funzionare tutto al meglio e scongiurare eventuali problemi in quello che sarà un evento sportivo, sociale e culturale". Sul logo scelto, poi, il primo cittadino capitolino si è mostrato entusiasta: "Interpreta perfettamente l'identità di Roma e sarebbe bello avere una presenza di squadre italiane nella finale di Champions League".

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: