"Salva l'Italia": manifestazione Pd, due cortei e comizio al Circo Massimo. Linee Atac deviate

Domani è il giorno della manifestazione organizzata dal Pd, "Salva l'Italia". Tralasciando le considerazioni sullo stato di salute del maggior partito d'opposizione, dei malumori, rancori e faide delle mille anime (in pena) tra loro in perenne conflitto che neanche a un pranzo di Natale tra parenti, non c'è dubbio che a tanta evanescenza apicale farà da contraltare la solita massiccia presenza dei milioni che costituiscono il corpus (molto segnato) del popolo della sinistra.

Insomma, domani aspettiamoci di veder sfilare per le strade di Roma non meno di un milione di persone, visto anche la mobilitazione degli studenti in lotta sul decreto Gelmini. Saranno due i cortei che attraverseranno la città per poi confluire al Circo Massimo: il primo si muoverà da Piazza della Repubblica, alle 14, si snoderà per via Luigi Einaudi, via Cavour, via dei Fori Imperiali in direzione del Colosseo, via Celio Vibenna, via di San Gregorio e via dei Cerchi; il secondo partirà da Piazzale dei Partigiani, sempre alle 14, e giù per via delle Cave Ardeatine, piazzale Ostiense, via della Piramide Cestia, viale Aventino, piazza di Porta Capena e via dei Cerchi; per le 16 è previsto l' arrivo dei cortei al Circo Massimo. Il comizio è previsto per le 19. Nel programma anche l'esibizione, tra gli altri, di Max Pezzali (ma cosa abbiamo fatto di male?).

Il che prosaicamente vuol dire per chi si dovrà spostare, il delirio. L'Atac ha comunicato che saranno 43 le linee deviate (C3, H, 3, 16, 23 30 Express, 36, 40 Express, 60 Express, 62, 63, 64, 70, 71, 75, 81, 84, 85, 87, 95, 105, 117, 118, 160, 170, 175, 186, 271, 280, 360, 492, 571, 590, 628, 649, 673, 714, 715, 716, 719, 769, 810 e 910). Altre misure saranno prese per decongestionare la viabilità: sgombero dei veicoli in sosta, compresi i taxi, da piazza della Repubblica, piazzale dei Partigiani e le strade adiacenti il Circo Massimo.

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: