Scritte antisioniste: attaccato il sindaco Gianni Alemanno


Continua la campagna antisionista del gruppo di estrema destra che si firma "Militia". Il quale sembra avere una predilezione per le cariche apicali delle istituzioni: dopo il presidente del Senato, Renato Schifani, stanotte sono comparse scritte lungo la vetrata del ponte della metropolitana nel quartiere Prati rivolte al sindaco di Roma, Gianni Alemanno: "Alemanno infame e escremento sionista". A poca distanza un altro striscione a fondo bianco vergato con pennarello nero nel quale si legge la scritta: "Se amare la patria è un delitto noi siamo assassini". Davvero poco rassicurante.

Foto Ansa

  • shares
  • Mail
31 commenti Aggiorna
Ordina: