Trasparenza è partecipazione: il nuovo sito del Consiglio regionale del Lazio, lavori d'Aula in diretta Web e aste on-line


Quanti di voi conoscono il volto o il nome dei membri del Consiglio regionale del Lazio. Eppure è l'assemblea legislativa della nostra regione, l'equivalente del Parlamento. D'accordo, con l'elezione diretta del Presidente della regione la maggior parte delle funzioni finiscono in capo al Capo della giunta, ma il Consiglio resta pur sempre l'assemblea della rappresentanza, dalla cui maggioranza il Presidente è sorretto.

Da oggi chi vuole potrà seguire i lavori dell'Aula in diretta dal proprio computer. Il Consiglio regionale del Lazio vuole aprire le porte dell'Assemblea legislativa ai cittadini. E qual'è la linea più breve che unisce due punti? Ovviamente internet. Al Com-Pa di Milano - il salone europeo della comunicazione pubblica dei servizi al cittadino e alle imprese - il presidente del Consiglio, Guida Milana, ha presentato il nuovo portale dell'Assemblea, una sorta di finestra attraverso cui ogni cittadino potrà osservare e sanzionare il lavoro dei propri rappresentanti: così tramite il nuovo sito è possibile seguire l'intero iter formativo delle leggi, dal passaggio nelle commissioni fino all'approvazione in Aula.

E non solo: "Il portale consente a tutti i cittadini non solo di seguire i lavori ma anche di intervenire, via web, alle sedute del Consiglio. Siamo l'unica Regione in Italia ad adottare questo sistema. Chiunque eventualmente potrà formulare consigli e proporre suggerimenti". Oltre ai semplici cittadini, il portale può essere utilizzato anche dai fornitori della Regione Lazio, come ha spiegato Milana. Il prossimo 30 ottobre, infatti, "faremo la prima asta on line dopo quella sperimentale fatta una ventina di giorni fa. In quell'occasione abbiamo potuto acquistare dei computer che pochi giorni prima costavano 1.300 euro a 870 euro".
www.consiglio.regione.lazio.it

  • shares
  • Mail