Condannato per direttissima il pusher di Tor Tre Teste

Il 26enne sorpreso ieri pomeriggio mentre vendeva oppio in un'area di servizio a ridosso del Gra, ha patteggiato una pena di un anno e quattro mesi di reclusione. Gli agenti lo hanno arrestato grazie alle segnalazioni ricevute dai genitori di alcuni ragazzi, preoccupati per il fenomeno dello spaccio nel quartiere di Tor Tre Teste. I poliziotti sono intervenuti in via Davide Campari con un vero e proprio blitz. Al momento della cattura L. F., studente di psicologia, aveva tra le mani un involucro contenente alcuni grammi di oppio. Ulteriori perquisizioni nella casa del ragazzo hanno portato al ritrovamento e al sequestro altro oppio, funghi allucinogeni essiccati, e materiale usato per pesare gli stupefacenti. Il processo per direttissima si e' svolto stamattina.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: