Ostia, un nuovo polo universitario nella ex Colonia Vittorio Emanuele? Il Pdl preme, i centri sociali insorgono

Ex Colonia Vittorio Emanuele III, Ostia (photo by Ostia in webSabato scorso, tra i vari temi del convegno organizzato dal Gruppo Giovani del Pdl Roma XIII, guidato da Maria Cristina Masi e appoggiato dall’On. Davide Bordoni si è parlato della realizzazione di un nuovo polo universitario nel XIII Municipio.

Tra i ragazzi intervenuti, Claudia Scalabrino Bucci ha fatto presente agli onorevoli in sala (su tutti Davide Bordoni e Beatrice Lorenzin) come realizzare una sede distaccata di Roma Tre utilizzando parte dell’edificio della ex Colonia Vittorio Emanuele III, possa essere una valida opportunità di riqualificazione del territorio ostiense.

Chi conosce bene la zona, sa che attualmente in quell’edificio, oltre alla biblioteca “Elsa Morante”, a un teatro e a un ricovero per i meno abbienti, vi è anche un noto centro sociale autogestito da diversi ragazzi.

Proprio questi ultimi, tramite un loro portavoce intervenuto a sorpresa al convegno, hanno mostrato la loro contrarietà a una tale realizzazione (si parla di una scuola di specializzazione), in quanto priverebbe “degli spazi necessari” i giovani che oggi “occupano” la ex colonia e in quanto ci sarebbero già dei progetti approvati per l’utilizzazione dell’edificio come centro di aggregazione sociale.

L’impressione è che prima che vengano realizzati lavori di riqualificazione della struttura dovrà comunque passare ancora del tempo. Quel che è certo è che i cittadini del XIII municipio premono già da diversi anni affinché si faccia un uso più razionale del complesso.

Apprendo infatti dal web che già in passato erano state raccolte 3500 firme per lo sgombero della ex colonia e la realizzazione in loco di quelle infrastrutture delle quali il territorio di Ostia è ancora carente, come gli asili nido, le unità sanitarie e, appunto, l’università.

Foto ׀ OstiaInWeb

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: